Il sushi fa ingrassare?

Arriva l’estate e stai già pensando che devi metterti in forma? Magari hai iniziato la dieta ferrea e ti ritrovi a chiederti: il sushi fa ingrassare?

Lo sappiamo, fare la dieta è già abbastanza dura senza dover rinunciare anche al sushi e allora non preoccuparti: il sushi non fa ingrassare! Come per ogni cosa che riguarda il cibo, devi solo fare un po’ di attenzione a cosa ordinare senza esagerare con le quantità!

Del resto il sushi è un piatto ipocalorico: il riso, infatti, fornisce il giusto apporto di carboidrati complessi mentre il pesce, utilizzato crudo, mantiene tutte le sue proprietà nutrizionali. Tutte le tipologie di pesce aiutano ad abbassare i livelli di trigliceridi e di colesterolo, perché sono ricche di omega 3 e di vitamine, inoltre contrastano l’azione dei radicali liberi.

Comunque, se il tuo obiettivo è perdere peso puoi variare l’alimentazione una volta ogni tanto con del buon sushi! Questo può aiutare il tuo metabolismo a rimanere sempre attivo. Qui di seguito puoi leggere alcuni nostri consigli per concederti una cena a base di sushi senza pentimenti!

  1. Alcolici e bibite zuccherate sono da evitare, meglio l’acqua o il tè verde. Forse ti alzerai spesso per andare in bagno, ma poco male: il tè verde aiuta a bruciare i grassi e nel frattempo depura e idrata il tuo organismo.
  2. Comincia dalla zuppa di miso: ha pochissime calorie e, soprattutto, sazia molto in fretta! Mangiata a inizio pasto favorisce la digestione ed evita il senso di pesantezza.
  3. Sashimi a volontà! Il sashimi è l’ideale se sei a dieta perché è privo di riso. Si tratta di pesce crudo tagliato a fettine sottili, con poche calorie e tanti Omega 3 (i famosi acidi grassi “buoni”) che proteggono dalle malattie cardiovascolari e rallentano l’invecchiamento.
  4. Evita la tempura: certo è una frittura più leggera di quella che siamo abituati a mangiare, ma è pur sempre un piatto fritto. Quindi coraggio, prima o poi la dieta finirà e potrai ordinare tonnellate di squisiti gamberi in tempura!
  5. No alla salsa piccante, perché contiene molti grassi. Certo il sushi con salsa piccante è un’altra cosa, ma dobbiamo pur fare delle rinunce, sennò che dieta è?

Per aiutarti ti suggeriamo qualche esempio di menu di sushi, con il relativo apporto calorico, così dovrai solo scegliere quello che ti piace di più!

Proposta di menu n.1

Fagioli Edamame: 100kcal
Sashimi di tonno: 160kcal
Gunkan con salmone: 164kcal 2pz
Totale: 424kcal

Proposta di menu n.2

Zuppa di miso: 160kcal
Sashimi di tonno: 160kcal
Nigiri con salmone: 150kcal x 2pz
Totale: 470kcal

Proposta di menu n.3

Insalata di alghe wakame: 70kcal
Sashimi di salmone: 250kcal
Hosomaki con cetriolo: 60kcal x 4pz
Totale: 380kcal

Dulcis in fundo… il dolce! Ebbene sì, anche se sei a dieta puoi ordinare il dessert! La scelta però è unica: il gelato al tè verde. È fresco, delicato ed è il giusto compromesso per finire la cena in dolcezza senza compromettere la tua dieta.

Goki Sushi Experience Bufalotta